angelo bianchi web site

Vittoria Biasi

L’arte di Angelo Bianchi si inserisce nelle elaborazioni monocrome con il recupero di una fattualità poetica. Il bianco dell’artista non è il risultato di procedimento cromatico: è nella scelta di un ready made, simbolo tradizionale del bianco, con cui immaginare, rappresentare un mondo che deriva dal bianco. Un pensiero semplice e forte congiunge le opere. Il disegno e la superficie appartengono al desiderio creativo, che Bianchi  realizza con gli strumenti minimi del foglio e della matita. Questi sono  il filo conduttore della ricerca: volumi, figure geometriche articolate tra loro fino a comporre un mondo, coperto di un tessuto leggero, colorato a matita, luminoso dall’interno, galleggiante sullo sfondo vuoto del bianco. Tutto si compone attraverso un’operazione di matematica spontanea, elementare, un aggiungere o togliere moduli fino a conquistare le armonie della sua profonda composizione.

Tagliato per l’arte

disegno a pastello su carta (2008)

ipotesi installativa

Homehome.htmlhome.htmlshapeimage_1_link_0
Opereopere.htmlopere.htmlshapeimage_2_link_0
Note Biografichebiografia.htmlbiografia.htmlshapeimage_3_link_0

Scritti

Vittoria Biasishapeimage_4_link_0
Mauro Carreracarrera.htmlcarrera.htmlshapeimage_5_link_0
Paolo Guzziguzzi.htmlguzzi.htmlshapeimage_6_link_0
Marco Lodolilodoli.htmllodoli.htmlshapeimage_7_link_0
Maurizio Marinimarini.htmllodoli.htmlshapeimage_8_link_0
Alejandro Burgosshapeimage_9_link_0
Allestimenti sceniciallestimenti.htmlallestimenti.htmlshapeimage_10_link_0
Momentimomenti.htmlmomenti.htmlshapeimage_11_link_0
Contatticontatti.htmlcontatti.htmlshapeimage_12_link_0
Videovideo.html